HOME

 

la tuberosa secondo me (1 di 7):

punti vendita/shops

ARCHITETTURA OLFATTIVA

testa tuberosa - foglie di banano (SPME*) - sedano (Francia) - zenzero (Costa d'Avorio)

*solid phase micro extraction

cuore tuberosa - narciso (Francia) - ylang ylang (Nosy Be)

fondo tuberosa assoluta (India) - vaniglia assoluta (Madagascar) - cacao (Costa d'Avorio) - fava tonka (Brasile) - ambra grigia - sandalo - zibetto

 

Musa x Paradisiaca è il nome botanico del banano

Musa Paradisiaca (100 ml extrait de parfum) è la celebrazione della tuberosa e di chi la indossa, attraverso l'elevazione della materia prima. Pur rimanendo ancorati alla profumeria di una volta abbiamo ottenuto una formula moderna, senza l'esagerazione delle proporzioni e delle sfaccettature più feroci. Le prime serre imperiali, in stile Art Nouveau, accoglievano, sotto le imponenti cupole verdi, in ferro battuto e dalle linee curve, la flora proveniente da tutto il mondo. Piante tropicali, maestose, tra cui il banano con le sue foglie dal colore verde brillante e leggermente coriacee, da cui abbiamo estratto un composto luminoso ed elegante. Sulle tele, nella vita e nei profumi, le muse hanno condizionato e sconvolto la vita di grandi personaggi e la tuberosa, fiore bianco per eccellenza, è un segno, forse, il segno, del mio stile. La costruzione della fragranza parte dall'oro di Gustav Klimt e dalle Serre reali di Laeken (Bruxelles).

E' fin troppo facile raccontare le mie tuberose e dichiarare un amore dal momento che si snoda lungo tutto il mio percorso da appassionato e conoscitore di profumi. La linea "la tuberosa secondo me" nasce con il desiderio di fare qualcosa di nuovo, di fare un passo in più rispetto a quanto già fatto prima.
Una linea che rivela ricerca costante pur rimanendo legata alle tradizioni, attraverso un elemento di continuità, la tuberosa, declinata in sette diverse interpretazioni. Fiore bianco eletto ad icona del buon gusto.Nel lessico olfattivo contemporaneo è sinonimo di eleganza, divenuta il paradigma del mio stile.

 

MUSA PARADISIACA è stata illustrata, vuoi essere l'illustratore/illustratice della prossima tuberosa?

 

OLFACTORY ARCHITECTURE

top notes tuberose - banana leaves (SPME *) - celery (France) - ginger (Ivory Coast)

* solid phase micro extraction

heart notes tuberose - narcissus (France) - ylang ylang (Nosy Be)

base notes absolute tuberose (India) - absolute vanilla (Madagascar) - cocoa (Ivory Coast) - tonka bean (Brazil) - ambergris - sandalwood - civet

 

MUSA PARADISIACA has been illustrated, do you want to be the illustrator of the next tuberose?

 

Musa x Paradisiaca is the botanical name of the banana tree

Musa Paradisiaca (Extrait de parfum 100 ml) is the celebration of the tuberose through the elevation of the raw material. While remaining anchored to the perfumery of the past we have obtained a modern formula, without the exaggeration of proportions and of ferocious facets. The first imperial greenhouses, in Art Nouveau style, welcomed flora from all over the world under the imposing green domes with curved lines. Tropical plants including the banana tree with its bright green and slightly leathery leaves, from which we have extracted a bright and elegant compound. On the canvases, in life and inside perfumes, the muses have conditioned and upset the lives of great personalities and the tuberose, the white flower par excellence, is perhaps a sign of my style. The construction of the fragrance starts from Gustav Klimt's gold and the Royal Greenhouses of Laeken (Brussels).

It is all too easy to tell about my tuberoses and declare love since it winds long all my path as a passionate and connoisseur of perfumes.
The line "The tuberose in my opinion" was born with the desire to do something new, to take a step further than what has already been done before.
A line that reveals constant research while remaining linked to traditions, through an element of continuity, the tuberose, declined in seven different interpretations. White flower chosen as an icon of good taste. In the contemporary olfactory lexicon it is synonymous with elegance, which has become the paradigm of my style.